Archive

Archive for the ‘Iniziative/Funzionalità’ Category

MILANO DESIGN WEEK 2014: restOpolis sposa il progetto open air di Respirare Design

March 28th, 2014 No comments

Dall’8 al 13 aprile, presso il Chiringuito “Respirare Design” di  Piazza Gae Aulenti, verrà servita la cucina d’autore in chiave street food. I piatti avranno un costo che oscillerà tra gli 8 e i 10 € e, per chi mostrerà alla cassa di avere sul proprio smartphone l’app di restOpolis e di essersi registrato, è previsto uno sconto pari a 1 €.

In Piazza Gae Aulenti, a pranzo, non perdere l’appuntamento con la sofisticata cucina giapponese firmata Sosushi, che proporrà specialità a base di sushi artigianale.

 

 

Invece a cena, saranno padroni di casa Marco Avella, chef del ristorante Evo L’Extravergine, e Ambra Romani, tra i protagonisti della trasmissione televisiva “La Prova del Cuoco“, che proporranno una cucina leggera e naturale.

 

 

Alla ri-scoperta della dieta mediterranea con Chef Rubio

March 17th, 2014 No comments


Presentato in questi giorni e da poco disponibile nelle librerie “La nuova dieta mediterranea”, libro di Gabriele Rubini alias Chef Rubio in collaborazione con la nutrizionista Stefania Ruggeri

Un libro che ambisce a dimostrare come la nostra cucina tradizionale sia effettivamente molto più leggera e salutare di quanto non sia opinione comune. É questo l’obiettivo de
“La nuova dieta mediterranea”
, progetto nato dall’incontro tra Chef Rubio e la nutrizionista Stefania Ruggeri.

L’opera parte dagli studi di Jeremiah Stamler (professore di medicina preventiva alla Northwestern University, autore della prefazione) e delinea i benefici di questo regime alimentare per poi passare alle ricette che reinterpretano e attualizzano alcuni dei piatti più classici della cucina mediterranea.

“La dieta mediterranea non fa ingrassare – spiega Stefania Ruggeri nel corso della presentazione del libro, che si è recentemente tenuta a Milano – se basata sui cereali, può anzi agevolare il dimagrimento, aiutare a prevenire le malattie come i tumori e i disturbi cardiovascolari, aumentare la fertilità e – negli anziani – migliorare il tono muscolare”.

E se questa dieta punta sull’utilizzo dei cereali, è bandito invece il sale, ingrediente di cui si abusa nella cucina occidentale e che può essere sostituito con spezie e aromi.

Per Chef Rubio, uno dei maggiori punti di forza della dieta mediterranea è rappresentato non solo dal tipo di alimenti e ricette, ma anche dal modo in cui ci consente di vivere la tavola: “Alla base della dieta mediterranea c’è anche il metodo con cui ci si approccia al cibo.  Il piacere della condivisione che è reso possibile anche dall’uso di pochi ingredienti, poco trattati e dalle preparazioni brevi”.

Un libro che è anche un modo per riscoprire il sapore degli alimenti e per divertirsi in cucina attraverso indicazioni e ricette che attualizzano la dieta mediterranea, senza voler essere “autoritarie”, tanto da poter essere reinterpretate da ciascun lettore.

Spontaneità, innovazione e curiosità: gli ingredienti vincenti di Chiara Maci

March 10th, 2014 No comments

 

Quali sono gli ingredienti che rendono unica l’esperienza al ristorante?
E cosa significa innovare in cucina?

Lo abbiamo chiesto a Chiara Maci. Classe 1983, Chiara ha letteralmente mollato tutto per dedicarsi alla sua passione più grande, la cucina. Oggi lavora come consulente per le aziende food, ha nel suo curriculum programmi televisivi come Cuochi e Fiamme e The Chef e ha scritto un libro di ricette con sua sorella Angela con cui gestisce il blog Sorelle in Pentola.


Sei una food Blogger che sperimenta continuamente in cucina, ti piace sperimentare anche al ristorante?

Assolutamente si. Preferisco mantenere la tradizione in casa, da me o dalla mia famiglia, ma al ristorante mi piace provare non solo ingredienti nuovi, ma anche cotture diverse e abbinamenti insoliti. In fondo è anche da questi input che prendo spunto per creare, nella mia cucina.

 

Quali elementi secondo te rendono l’esperienza del ristorante unica?

Io sono una grande pignola sui ristoranti. Per me la cucina vale quanto il servizio, cosa sempre più difficile da trovare all’altezza. La presentazione è allo stesso tempo importante, ma posso chiudere un occhio se non è perfetta in ogni dettaglio. Mi piace qualche elemento lasciato al caso. Mi piace la spontaneità anche in questo. Un’esperienza unica è data, comunque, dall’accoglienza perfetta, dal sorriso, dalla spiegazione dei piatti nel giusto modo. Il tutto senza sentirsi mai a disagio.

 

Cos’è per te l’innovazione in cucina?

E’ la ricerca. Che sia di un ingrediente, di un metodo di cottura, di un abbinamento. E’ la curiosità che si spinge oltre senza mai esagerare ma fornendo al gusto un equilibrio nuovo. Non mi piacciono le forzature, ma i nuovi equilibri si. E questa è innovazione.

 

Adesso sei diventata mamma, presto sarai alle prese con le prime pappe. Hai già qualche idea di ricetta per l’infanzia?

Eheh, Bianca è ancora piccola ma ho già preparato mille pappe diverse per sperimentare. Un esempio? La crema di porro, barbabietola e sedano rapa, oppure tutte le verdure che ho assaggiato in giro per il mondo (e che oggi si trovano comodamente in città) applicate alle prime pappine per lo svezzamento.